Academy

Organizziamo e prendiamo parte a tantissimi eventi di formazione BIM

Essere chiamati a presidiare la divulgazione del know-how e la formazione BIM dei professionisti del nostro settore ha un presupposto imprescindibile: insegniamo perché facciamo.

Data
Categoria
Titolo
 

Primo incontro dedicato al computational design in Italia firmato React. L’evento si è tenuto nella prestigiosa sede della LUISS ENLABS in Via Marsala 29/h a Roma. Durante il Dynamo Meetup la giornata si sono susseguiti ospiti nazionali ed internazionali che hanno presentato i loro workflow operativi basati sul computational design con applicazione su commesse di progettazione e quality control aziendale.

 

BIM OPENTOWER è il titolo del secondo seminario dedicato al BIM del ciclo legato al Workshop BIM Vallegiulia. L’evento ha avuto lo scopo di mostrare l’esperienza del workshop come approccio diretto degli studenti al metodo BIM. A partire dalla Open-Tower, costituita dai lavori degli studenti, si è focalizzata l’attenzione sull’opportunità che il BIM offre nel campo della progettazione integrata contestualizzata allo sviluppo delle città verticali.

 

BIM Valle Giulia è una organizzazione nata da un’iniziativa della Rappresentanza Studentesca della Facoltà di Architettura di Sapienza Università di Roma per informare e formare gli studenti sul metodo di progettazione del Building Information Modeling. Ne è seguita una produttiva collaborazione tra Istituzione, corpo Professori, Rappresentanza Studentesca e Professionisti. E’ stata un’occasione di crescita per ogni attore coinvolto, proposta alla comunità studentesca in maniera gratuita e disinteressata.

 

Nell’Aula Magna della Facoltà di Architettura di Roma “Vallegiulia”, si è svolto il seminario “BIM nel progetto“, il primo di una serie di eventi e lezioni organizzati per il workshop “BIM Vallegiulia“, organizzato da BIMon e REACT in collaborazione con Sapienza. L’evento ha fornito agli studenti una panoramica sulle opportunità offerte dalla metodologia BIM, spiegandone potenzialità, applicazioni ed il quadro normativo in cui è inserito.

 

Grande successo per la BIM Conference del 28 gennaio 2016 organizzata dall’Ordine degli Architetti di Roma in collaborazione con Descor e One Team. 548 richieste di iscrizione, 352 partecipanti, 10 relatori e più di 100 richieste di ulteriori incontri formativi. Riccardo Pagani e Matteo Simione raccontano la loro esperienza con il BIM e illustrano il progetto dell’Ospedale di Al Suwaiq, in Oman.

 

Primo incontro tra il nostro team ed il prof. Mark Clayton della Texas A&M University. Il professore ed i suoi studenti sono stati ospiti presso la sede toscana del prof. Angelo Giuseppe Amodeo a Chiusi (SI). Nella prima parte della giornata è stata organizzata una mostra al museo etrusco ed al centro storico della città, successivamente si è tenuta una presentazione presso la sala centrale dell’ufficio. Durante la presentazione/lezione abbiamo mostrato ai giovani studenti americani i nostri progetti con l’uso del BIM in Italia, con particolare attenzione alla progettazione sostenibile illustrando il concorso internazionale Transformation 2030 e le competenze apprese con l’Autodek Building Performance Analysis Certificate (BPAC).

 

Il digital education magazine FORMA pubblica il progetto “Italian Nursery School – Conceptual Design Analysis” sul primo numero della rivista nel Maggio 2014. Il progetto viene pubblicato in ambito “Autodesk fra i banchi – Quando la Didattica si fa tecnologia”, e racconta la genesi del progetto legata alle nuove tecnologie adottate per la sostenibilità dell’edificio e le analisi energetiche. Il processo di progettazione adottato per questo concorso è risultato essere un’importante esperienza di formazione BIM, soprattutto per gli studenti più giovani, che hanno dedicato il loro tempo al di fuori dell’Università per migliorare le loro conoscenze e collaborare con il gruppo.

 

Il nostro team partecipa al convegno “Il BIM e il sistema delle costruzioni” tenutosi presso il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici a Roma. Il convegno ha avuto un’importanza fondamentale nel dimostrare l’inevitabile ingresso della metodologia BIM nel sistema delle costruzioni e l’altrettanto obbligato adeguamento che il nostro paese deve urgentemente compiere. Hanno partecipato società ed ospiti italiane ed internazionali del calibro di Italferr, CMB, COWI, numerose Università e rappresentanze politiche.

 

Autodesk Sustainability Workshop pubblica il case study “Italian Nursery School – Conceptual Design Analysis” derivante dal concorso per il progetto del nuovo asilo di Sluderno, Bolzano. Grande importanza nel processo di progettazione è stata data alle analisi energetiche, al fine di rispettare i requisiti di CasaClima (classe A+) imposti dal committente.

 

All’Auditorium Parco della Musica a Roma, viene presentato la pubblicazione del libro “Villaggio Olimpico, Villaggio delle Arti” (Anni Azzurri Editore). Il progetto racconta la storia del quartiere olimpico romano, dalla sua realizzazione alle opere dedicate fino al suo stato attuale. Il team (Riccardo Pagani e Giuseppe Semprini, con Enrico Ansaloni, Sara Petrolati, Valeria Pinzari) presenta “Ricucire scavando”, un progetto di riqualificazione dell’area con la sistemazione di un nuovo mercato rionale ed attività per la comunità del Villaggio. Durante la cerimonia di presentazione sono esposte le opere di artisti ed architetti che hanno partecipato al progetto.

 

Riccardo Pagani, Giuseppe Semprini e Matteo Simione ottengono la certificazione “Autodesk Building Performance Analysis Certificate (BPAC)” per quanto riguarda la progettazione ecosostenibile e l’analisi energetica. Il corso di formazione BIM è stato incentrato sui software di analisi e simulazioni energetiche in ambito BIM.

 

Riccardo Pagani, Giuseppe Semprini e Matteo Simione partecipano al workshop sull’architettura sostenibile organizzato dall’Autodesk durante WoodStEx 2012. Sono ammessi all’evento di formazione BIM i migliori studenti nel campo della progettazione ecosostenibile assistiti da alcuni tra i migliori tecnici e docenti europei in materia. Il workshop dura tre giorni ed affronta tematiche che vanno dai principi dell’ecosostenibilità per l’architettura e l’edilizia ai software per le analisi energetiche e relative certificazioni.

 

Il nostro team partecipa al WoodStEx 2012 a Sitges (Barcellona), Spagna. 200 tra i migliori studenti di architettura e ingegneria europei da più di 54 Università in 22 paesi hanno partecipato alle lezioni sugli ultimi software Autodesk ed incontrato i migliori esperti del settore. Insieme alla grande produttività e studio richiesti durante i corsi, un clima accogliente e di divertimento ha favorito nuovi confronti tra Università e realtà altrimenti irraggiungibili tra loro.

 

Il nostro team è invitato a partecipare alla prestigiosa “National conference on the beginning design student” indetta dalla Penn State University, Pennsylvania. L’intervento del team racconta la storia dello studio e l’evoluzione nella formazione BIM, che tramanda le conoscenze dagli studenti “anziani” a quelli più giovani, in un clima di continuo stimolo ed interesse che diviene un modello da seguire anche per le più prestigiose Università americane.

 

Durante la “Expo Edilizia 2012” presso la Nuova fiera di Roma, il nostro team presenta in collaborazione con Descor, il seminario gratuito “Dal CAD al BIM – Nuove frontiere per la progettazione computerizzata con Autodesk Revit Architecture”. Durante la conferenza vengono illustrate le capacità ed i vantaggi del BIM nell’edilizia e la progressiva transizione dal mondo del disegno CAD alla progettazione parametrica integrata BIM.

 

Il nostro team presenta al SAIE di Bologna “Processi di progettazione integrata in BIM”, una ricerca e dimostrazione dedita ad illustrare le potenzialità del BIM nell’edilizia ed il processo necessario al raggiungimento degli obbiettivi preposti. In collaborazione con Descor vengono eseguite dimostrazioni e proiezioni di video illustrativi del progetto.

 

Il digital education magazine FORMA pubblica l’articolo “La Sapienza punta sul BIM – Processi di progettazione integrata in BIM” sul dodicesimo numero della rivista nell’Ottobre 2011. Lo scritto racconta del percorso degli studenti del prof. Angelo Giuseppe Amodeo, dal corso universitario all’applicazione del BIM nella carriera professionale.

 

La ricerca “Percorsi paralleli: risparmio energetico, tecnologia, architettura, disegno automatico” vede l’applicazione della progettazione parametrica BIM in un progetto universitario multidisciplinare. La proposta ha l’appoggio e la partecipazione del C.I.T.E.R.A (Centro Interdipartimentale Territorio Edilizia Restauro Ambiente), Livio De Santoli, Fabrizio Cumo, Donatella Scatena, Saverio Camaiti, Anna Maria Fogheri, Angelo Giuseppe Amodeo. Il Building Information Modeling viene applicato alla progettazione di una biblioteca e centro termale, con particolare attenzione agli aspetti tecnologici ed energetici.

 

Conferenza di fine corso “Autodesk Revit – Corso di informatica e disegno automatico” presso l’Aula Magna della Facoltà di Architettura degli Studi di Roma “La Sapienza“, in collaborazione con Autodesk, Descor e Pico. Durante la conferenza viene presentato il BIM ed i lavori degli studenti del primo anno, con il premio Autodesk del miglior alunno 2011. Dibattito finale con Nicholas Lange (responsabile Autodesk europeo) e gli alunni ed ospiti presenti sugli sviluppi della formazione BIM in Italia.

 

Gli studenti del nostro team presentano i propri lavori al Creativity Day di Roma. Durante la presentazione vengono illustrati diversi progetti universitari realizzati in BIM nelle varie discipline, dalla tecnologia, alle strutture, agli studi energetici. La Sapienza è il modello da seguire per quanto riguarda l’insegnamento del BIM a 360 gradi.

 

La Facoltà di Architettura degli Studi di Roma “Sapienza”, corso di “Gestione del Processo Edilizio (GPE)” presieduto dall’ing. Livio De Santoli, ha attivato il corso di “Informatica e Disegno Automatico” in collaborazione con Autodesk, Descor e l’architetto Angelo Giuseppe Amodeo, insegnando ai giovani studenti il Building Information Modeling – Autodesk Revit. Per seguire i ragazzi del primo anno, il professore ha utilizzato sette tutor, studenti del quarto anno della stessa facoltà, formati nell’uso del BIM presso la Descor a Roma.

Contattaci per maggiori informazioni sui nostri eventi.