Carthome La casa in cartone

DETTAGLI
Main Contract – Eco-Luoghi 2018
Location – Roma
Anno – 2018
Status – Realizzata
Importo lavori – n.d.

L’associazione Mecenate 90 ha bandito il concorso Ecoluoghi 2018 per la progettazione e successiva realizzazione di un’abitazione sostenibile di 45 mq, capace di stimolare la riqualificazione dei territori italiani con particolare attenzione alle aree dismesse ed abbandonate.

L’evento, nato per promuovere progetti e metodologie innovative, in nome della sostenibilità ambientale e architettonica, prevede due sezioni “Case per un abitare sostenibile” e “Rigenerazione urbana”. La prima, per la quale sono stati selezionati quattro vincitori – due nella categoria junior e due nella categoria senior – prevede per loro la possibilità di realizzare, all’interno degli spazi dell’Ex Mattatoio di Roma, un prototipo in scala 1:1 del loro progetto. Il gruppo di giovani architetti costituito da P. Colonna, A. Cavallo, R. Fioretti, L. Fondi, L. Pede, A. Sartini e G. Tancioni, ha partecipato al concorso con il progetto CARTHOME (una casa ecosostenibile realizzata con una struttura interamente in cartone) ed è stato selezionato tra i vincitori nella categoria junior. Il progetto è stato collocato idealmente nella città di Pachino, in Sicilia, come risposta ad una calamità ambientale sempre più incombente: la desertificazione. Il modello abitativo, pensato come un vero e proprio raccoglitore d’acqua, è in grado di immagazzinare le acque meteoriche e riutilizzarle per uso domestico, grazie ad un accurato sistema impiantistico. Dal punto di vista distributivo, il progetto è organizzato secondo tre moduli principali in continuità spaziale tra loro: il living, la camera con relativo servizio e il patio centrale. La copertura del living, caratterizzata da una struttura a camino che ricorda la tipologia del “Dammuso siciliano“, ha lo scopo di generare moti ascensionali di aria calda, partecipando alla circolazione ed estrazione di aria più fredda proveniente dal patio. Il patio, reinterpretazione del tipico impluvium romano, accoglie gli impianti di raccolta delle acque meteoriche, convogliandole in una cisterna posta all’esterno dell’edificio.

La vera sfida è stata quella di realizzare un prototipo abitativo al di fuori degli standard tipici dell’edilizia tradizionale. React Studio si è occupata della progettazione costruttiva, trasformando l’idea progettuale in un prototipo concreto pronto per essere realizzato.

L’elemento strutturale di CARTHOME è il tubo di cartone a sezione cava circolare o quadrata. Questo ha dimostrato come l’utilizzo di un materiale completamente riciclabile e biodegradabile, possa essere sinonimo di prestazioni meccaniche efficienti e di innovazione tecnologica. Grazie ai risultati della ricerca ottenuti in sinergia con MOBA EUROTUBI, il tubo è stato impiegato nel progetto per due tipologie costruttive differenti: una “a telaio” (realizzata con tubi circolari) e una a “muratura portante” (realizzata con tubi quadrati). Una limitazione rilevante è stato il budget a disposizione, poiché l’opera doveva essere totalmente autofinanziata. L’implementazione secondo la metodologia BIM ha facilitato l’operazione di ingegnerizzazione del progetto, velocizzando non solo il controllo sistematico di quantità e del relativo costo di costruzione, ma soprattutto definendo compiutamente le fasi costruttive: ben 34, ognuna accompagnata da abachi dettagliati, stima uomini-giorno e descrizioni delle principali lavorazioni. Grazie al modello costruttivo è stato possibile osservare a 360 gradi la complessità realizzativa dell’opera. In questo modo ci si è potuto focalizzare sullo studio dei nodi in legno di ancoraggio dei tubi, sulla soluzione delle fondazioni, sulla distribuzione dei pannelli in fibra di legno e sulla posa dei tubi in cartone, definendone dimensioni, quantità, modalità e tempistiche di montaggio. Con il supporto del Consorzio Stabile Vitruvio, il cantiere è iniziato il 4 settembre 2018 ed ha coperto un arco temporale di circa 14 giorni lavorativi, rispettando in maniera impeccabile i tempi preposti. Il prototipo resterà in esposizione fino alla fine di ottobre negli spazi dell’Ex Mattatoio di Roma.

Foto di Ulisse Marconcini
Foto di Ulisse Marconcini
Foto di Ulisse Marconcini
Foto di Ulisse Marconcini
Modello BIM delle fasi costruttive di CARTHOME